News

TOMOGRAFO COMPUTERIZZATO REVOLUTION GSI

Treviso, 19/02/2018

 

La nuova attrezzatura TAC installata nel Servizio di Radiologia dell’Ospedale San Camillo di Treviso rappresenta una delle soluzioni tecnologiche più all’avanguardia nel panorama dell’imaging diagnostico con  tomografia computerizzata.

 

Il sistema della Ditta GE Healthcare è dotato di tecnologia a 128 strati e permette di eseguire qualsiasi indagine diagnostica TAC con qualità allo stato dell’arte grazie all’implementazione di nuove soluzioni tecnologiche hardware e software innovative che consentono acquisizioni di indagini rapidissime con altissima qualità di tutti i distretti corporei con dosi estremamente ridotte oggi necessarie e rese obbligatorie anche per normativa europea.

 

La velocità di acquisizione e la ridotta quantità di radiazioni del software iterativo ASIR-V permettono di ottenere, in particolare a bassa dose, la cardio-TC e gli studi di colonscopia virtuale in caso di colonscopia incompleta o in sostituzione di colonscopia difficile .

 

Ma l’ innovazione tecnologica  più rivoluzionaria  è costituita dalla Gemstone Spectral Imaging che durante l’acquisizione  di qualsiasi  indagine è capace di  scomporre le energie diverse che costituiscono il fascio radiante dimostrando per ciascun organo  le componenti tissutali corrispondenti con analisi molto dettagliata, utile per individuare e riconoscere con maggior precisione le lesioni che colpiscono i diversi organi del corpo umano.

 

Questa tecnologia che è resa possibile dal nuovo detettore e dal potente generatore che consente di utilizzare in rapidissima successione due fasci radianti a diversa energia permettendo di rimuovere dalle immagini le calcificazioni che possono oscurare l’esatta dimensione dei lumi vasali, ma soprattutto di attenuare gli artefatti da protesi metalliche che impediscono oggi lo studio degli organi in cui sono impiantate.

 

I software di ricostruzione delle immagini sia alla consolle del tecnico sia sulla workstation permetteranno quindi di effettuare indagini con  elevatissima qualità fornendo valutazioni diagnostiche per:

  • Eseguire studi vascolari di stenosi e aneurismi con valutazione delle dimensioni necessarie al chirurgo vascolare per l’intervento.
  • Ridurre drasticamente la dose di mezzo di contrasto in qualsiasi studio vascolare e soprattutto nei pazienti con funzione renale compromessa.
  • Fornire studi tridimensionali di strutture ossee necessari all’ortopedico per valutare la possibilità di impianti protesici.
  • Individuare e caratterizzare i tofi gottosi distinguendoli da altra patologia reumatologica.
  • Valutare patologie vascolari acute cerebrali.
  • Identificare l’embolia polmonare e la sua gravità.
  • Identificare i noduli polmonari determinandone numero e volume monitorandone le variazioni nel tempo.
  • Individuare polipi e diverticoli del colon.
  • Studiare i calcoli renali e la loro composizione.
  • Controllare lesioni delle arterie coronariche
  • Sorvegliare  con software dedicati le lesioni neoplastiche  e il loro follow-up in corso di chemio e radioterapia.

 

L’automazione dei protocolli di esame permette al paziente di rimanere sul lettino dell’attrezzatura  un tempo molto breve con minor ansia e maggior comfort.